NONNA RACCONTAMI UNA FAVOLA

NONNA RACCONTAMI UNA FAVOLA
C'ERA UNA VOLTA

domenica 15 marzo 2015

IL VIAGGIO DI Dèsirèe: 2° Notte: con Biancaneve e i sette nani

2° notte: con Biancaneve e i 7 nani 

Una casina piccina nel bosco, Dèsirèe,


incuriosita, si avvicina, guarda dalla finestrella e vede una

 piccola cucina, è tutto in ordine e pulito.


C’è un tavola


pronta con sette piattini, sette bicchieri,

si sente un profumino, c’è una pentola fumante sulla stufa.

 “Questa è la casa dei sette nani” pensa



Desi, e felice per averla trovata, inizia a

curiosare. Uno scoiattolino la invita a

salire al piano di sopra della casa e le dice:

“ fai piano, vieni a vedere chi c’è” e mentre

apre la porta di una stanza, Desi vede

Biancaneve che dorme sui lettini dei

nanetti. Ripensando alla storia, la

bambina decide di svegliare Biancaneve

per avvertirla del pericolo che corre, le

vorrebbe dire tutto, della strega cattiva che

sta per arrivare, della mela avvelenata,

ma non fa in tempo perché sente una voce

che dice: “c’è nessuno in casa? Ho delle

mele buonissime, te ne regalo una!”

Dèsirèe si precipita fuori di casa, è proprio lei, la matrigna cattiva di

Biancaneve, porta un cesto di mele in mano e Dèsirèe dice: “No grazie, non la
voglio la mela”, ma pensandoci bene, prosegue: “dammi tutto il cesto delle
mele, gliele do io a Biancaneve”, la strega cattiva glielo da, contenta e
soddisfatta e se ne va via dicendo: “mangiatele, mangiatele tutte, sono
molto buone” e con un sorriso maligno si allontana.
Dèsirèe prende il cesto delle mele e lo rovescia nel pozzo, così nessuno potrà mangiarle
 Soddisfatta per la sua astuzia, torna dentro casa e aspetta che la sua amica
 Biancaneve si svegli.
Si sente la voce dei nanetti che si avvicinano alla casa
cantando, presto, presto, Dèsirèe si nasconde nell’angolo delle  
scope, e aspetta, aspetta, forse si addormenta.
Una voce la chiama: “ Dèsirèe, Dèsirèe!”
“Sono i nanetti che mi chiamano!” pensa
Desi, no non sono loro è la mamma che la chiama per svegliarla.
Dispiaciuta perché non ha potuto vedere i nani, ma felice per aver salvato


Biancaneve, racconta tutto alla

mamma, e le dice: “le mele  avvelenate

le ho buttate tutte dentro al pozzo, così

impara quella brutta cattiva della

strega!”