NONNA RACCONTAMI UNA FAVOLA

NONNA RACCONTAMI UNA FAVOLA
C'ERA UNA VOLTA

venerdì 30 ottobre 2015

Lo sparviero e l'usignolo

L'usignolo catturato dallo sparviero disse:
- Lo so che tu sei grande sparviero, sei forte, e mai potrò sconfiggerti, però sappi che vorrei morire a pancia piena.

Mi piacerebbe cucinare per tutti e due così che tu dopo aver mangiato le mie prelibatezze mi potrai gustare come dessert.-
Lo sparviero ci pensò su, con entusiasmo accettò pensando che avrebbe mangiato di più.
L'usignolo, legato ad un sasso per evitare che fosse scappato, camminava  cercando semi, vermi e topi... tutto ciò che poteva essere buono da mangiare.

Riuscì a trovare due topi morti e tre vermi, li riempì con erbe velenose e li depose su una pietra. Invitò lo sparviero a gustarli.
Il grande uccello accettò con entusiasmo e si mise a mangiare con grande appetito, finchè non si sentì male e svenne.
L'usignolo svelto svelto si slegò dal sasso che lo imprigionava e volò via libero nel cielo fischiettando allegramente.